Dog Agility - Antonio's Agility School
contattaci | Facebook
Dedicato a King Arthur Sarò breve ma voglio essere vero, sincero perché così ho imparato ad essere, grazie a colui al quale sono rivolte queste parole. E, da buon presidente, io ho il dovere di fare dei ringraziamenti. Bhè allora, grazie a te.
GRAZIE perché da quando ti ho conosciuto, così timido, così silenzioso sei riuscito comunque col tuo sguardo a farmi capire che avevi mille cose splendide per la testa , pronte per essere realizzate con una persona giusta. E quella persona ero io. Non ero sicuro di avere voglia di ascoltarti ma era inutile... qualcosa in te mi chiamava, mi diceva che insieme con umiltà saremo arrivati in alto, o almeno ogni piccolo traguardo per noi sarebbe stato tanto perché prima quel traguardo neanche lo conoscevamo... e da quel primo ne sono arrivati altri e ora spero ne arrivino ancora.
GRAZIE perché quando ti ho portato nel mio campo mi hai detto senza tante parole, ma con gesti sicuramente eloquenti, che l'agility andava fatto così così e così. E quando io non capivo tu, con tanta pazienza ti sedevi un attimo, prendevi fiato e pensavi a come spiegarti meglio e poi ripartivi con le tue lezioni. Devo ringraziarti, perché la pazienza e la comprensione le ho imparate da te. E quando tu non capivi cosa io volessi dire, ti fermavi un attimo... mi guardavi alzavi un pò la voce, forse perché non volevi dirmi che stavo sbagliando e ripartivi comunque. Decidevo sempre io quando iniziare e finire, ed è ancora così.
GRAZIE perché mi fai sentire importante, mi fai capire che quando c'è intesa, basta poco per avere una felicità immensa. E poi, cavolo, non mi dici mai di no.
GRAZIE perché mi hai dato il coraggio di organizzare una gara sociale sotto l'occhio dell'ENCI. Non avevo paura perché sapevo che con te al mio fianco tutto sarebbe andato bene comunque, perché tu sai sempre mediare e rimediare in ogni situazione. Come fai? Credo sia merito del tuo mondo interiore... dato dalla tua storia, dalle tue discendenze, forse.
GRAZIE perché grazie a te sono diventato istruttore, ora qualsiasi cane un po' titubante diventa con me vicino un campione!
GRAZIE perché con te la Sardegna mi ha conosciuto, ha conosciuto cosa vuol dire amare al 100% i cani, cosa vuol dire divertirsi con loro.
GRAZIE perché grazie a te sono stato il primo, siamo stati i primi. I primi in Sardegna a fare Agility a fare le gare nazionali e internazionali, i primi che in Saredegna ne stanno organizzando una.
GRAZIE per la gioia del tuo percorso netto.
GRAZIE, perché hai reso ancora una volta mia figlia fiera di me. Lo so che lo è , e tanto ; e se non lo ha dimostrato è perché voleva esserci, doveva esserci, ma l'importante e che ci sia sempre col cuore e so che c'è.
GRAZIE King Arthur, perché grazie a te io sto capendo tanto di me.
GRAZIE perché grazie a te tanta gente mi vuole bene.
GRAZIE King, grazie Re Artù, per tutto quello che mi hai dato, che mi dai e che mi darai.

Nunzio

King Arthur


Da King Arthur per Nunzio Ciao capo,
ormai tutti ti chiamano cosi' e io, anche se all'inizio ero geloso, ora mi sono abituato.
Ho un po' di cose da dirti ma al campo o a casa siamo troppo impegnati ad occuparci degli allenamenti e degli altri inquilini. Hai visto quanta gente fa agility ora in Sardegna? Siamo stati bravi a diffonderla e a far conoscere anche ad un pubblico profano di cinofilia la mia razza. Questa razza che tua figlia chiama impegnativa, ma e' quella che ancora per l'agility rimane la migliore, quella che invoglia chiunque la guardi fare un percorso a provare e a diventare agilitista con il proprio amico peloso. Volevo farti sapere che sono fiero della nostra carriera e che sono contento ora di riposarmi e di godermi lo spettacolo. Sei un grande proprietario, un grande capobranco, perche' mi hai dato e mi dai ancora l'amore e i giusti limiti e hai sempre rispettato i miei momenti di gioco, lavoro e riposo, anche quando in tante manifestazioni pretendevano avessi le duracel! E' finita la mia carriera agonistica e forse anche la nostra ma abbiamo ancora tanto da dare. Come una pianta d'olivo, longeva e sempreverde. Anche perche' tua figlia non accetterebbe mai un altro istruttore per i tuoi nipoti! Per cui tu vai avanti e finche' potro' e ci saro' io ti camminero' sempre al fianco, sicuro di incontrare l'amore nel tuo sguardo e speranzoso che quella fiamma della passione per il mondo cinofilo e per il campo in nome di Antonio non ti si spenga mai.

Con affetto, tuo King Arthur
Re Artu'